Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Sliderman’

Cari lettori, mi scuso per la lunga pausa, legata alla stesura del mio ultimo libro e riprendo le pubblicazioni su questo blog (come dico sempre, questo blog rappresenta il “lato oscuro” della mia attività… :-).

Oggi voglio segnalarvi la presentazione di Alberto, uno studente che, seguendo i consigli di questo blog, ha rivisto autonomamente una sua presentazione e ha pubblicato il risultato su Slideshare.

Il risultato, al di là di alcuni aspetti certamente migliorabili, è davvero interessante e dimostra che tutte le volte che riusciamo a trasformare le buone pratiche in regole, queste diventano trasmissibili e applicabili. Da chiunque.

Credo che questo passaggio dalle pratiche alle regole, questa scomposizione di un’attività in sottoattività ciascuna con un proprio canone, sia il vero spartiacque tra l’attività del singolo e la sua trasmissione ad altri, tra la pratica concreta e la sua divulgazione. Riusciamo ad insegnare solo dopo che abbiamo praticato, riflettuto, assimilato, generalizzato, trasformato le astrazioni in linee guida. Finché non compiamo questa operazione restiamo nel campo della pratica, non del suo insegnamento.

Questo naturalmente per quanto riguarda la didattica “tradizionale”: il garzone di bottega rinascimentale, così come il partecipante a una comunità di pratica utilizza invece la partecipazione periferica legittima, ma è ovvio che non sempre questo è possibile nel mondo digitale delle relazioni a distanza.

Questo ragionamento sui canoni e la loro trasmissione chiama in causa anche un dibattito antico, ovvero il rapporto tra stile e regole, tra originalità e manierismo. Ma credo che la questione si ponga oltre un certo livello della pratica:  i fondamentali sono uguali per tutti e una slide leggibile è solo il primo passo per più audaci realizzazioni.

Bravo Alberto.

Read Full Post »

Ogni tanto mi capita di fare della formazione sulle presentazioni efficaci: per fare un lavoro più efficace cerco sempre di farmi mandare del materiale in anticipo per studiarne i difetti principali e, nel migliore dei casi, riesco a trasformarlo per verificare assieme agli allievi come si possono applicare le regole per una buona presentazione ai casi specifici.

L’ultima occasione che ho avuto per lavorare in questo modo mi ha dato una certa soddisfazione: si trattava del materiale prodotto dal Dipartimento di salute mentale di una ASL,  all’interno di un progetto di divulgazione dei temi della salute e malattia mentale ai ragazzi delle scuole superiori.

Il materiale si prestava a molte trasformazioni ci ho lavorato parecchio: per questo ho pensato di riutilizzarne una parte (con il consenso degli autori) per illustrare con esempi concreti di restyling 11 regole per migliorare le presentazioni.

Ho pubblicato il lavoro su Slideshare e lo potete vedere di seguito. Che ne dite?

Read Full Post »

Uscire dall’incubo

Sliderman aiutaci

Questo è un blog dedicato al mondo delle presentazioni e all’utilizzo di Powerpoint, ovvero il più banale, subdolo e presuntuoso programma della Microsoft. Troverete consigli, aneddoti, recensioni, segnalazioni e tutto quello che riguarda l’efficace utilizzo del programma e che ho capito nel mio lavoro di produttore e consumatore di presentazioni. Questo blog nasce perché mi sono accorto che intranet management cominciava ad essere troppo affollato di cose poco attinenti.

In questi anni io, come tutti voi, ho prodotto centinaia di presentazioni. Come tutti voi le ho modificate, migliorate, rielaborate, ci ho passato talvolta le notti. Ebbene sì, Le slide possono anche abbrutire. Ma possono, e bene, facilitare il nostro lavoro di lavoratori della conoscenza, di professionisti del capitalismo cognitivo del terzo millennio.

A patto che impariamo a usare come strumento di comunicazione e non come l’ennesimo talismano-tuttofare del quale subire gli effetti. Quando presentiamo, progettiamo, insegniamo, pensiamo, siamo noi gli attori principali: il resto sono dettagli tecnici. Ho visto e prodotto orrori, a volte sono stato stupidamente soddisfatto, altre volte non mi tornavano i conti. In questo blog cercheremo di fare qualche passo in avanti. Slide o non slide, parleremo di comunicazione. Per provare a uscire da questo incubo fatto di punti elenco e grafica da quattro soldi.

Grazie a todos.

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 84 follower