Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘infografica’

Il blog l’ho scoperto grazie a Luisa, anche se vi devo confessare che il suo libro giace – intonso – da mesi sul mio scaffale.

Eh, la dura vita dello studioso-consulente, costretto nella tragica condizione (per la cronaca, tecnicamente la condizione tragica è quella in cui il soggetto si trova costretto tra due necessità contrapposte, o se volete tra due universali antinomici) la tragica condizione di non poter studiare a sufficienza a causa della consulenza e di non poter aumentare la consulenza a causa dello studio.

Va beh, insomma, il buon Stephen Few ha un blog nel quale parla di dati, statistiche e relative visualizzazioni. Ad esempio nel suo ultimo post ci mostra la “torta impossibile“.

Che cos’è la torta impossibile? Guardate qui sotto:

Che ne dite?

Ma la cosa carina che volevo segnalarvi è il suo test di intelligenza nel graphic design.

Provate: io ho totalizzato 9 su 10 (mannaggia…)

Read Full Post »

Una delle discipline più affascinanti legate alle presentazioni è certamente quella dell’information design, ovvero l’insieme di tecniche (unite alle geniali intuizioni) per rappresentare visivamente dati, relazioni tra dati, rapporti quantitativi, andamento dei fenomeni.

Un appassionato ed esperto della materia in Italia è Duccio Schiavon, che ho scoperto grazie ad una sua bella presentazione su Slideshare.

Gli esempi che Duccio propone sono davvero belli ed efficaci. Duccio descrive anche nel dettaglio i diversi scopi di queste tecniche. L’information design serve:

1) Per illustrare un fenomeno
2) Per analizzare dati
3) Per operazioni di pianificazione
4) Per rendere visibile l’informazione

La cosa interessante è che tutto questo è direttamente legato al tema delle presentazioni, proprio perché il materiale di cui si serve l’information deisgn è praticamente identico a quello usato per creare presentazioni davvero efficaci, ovvero immagini, colori, simboli, parole.

Il tutto all’interno di una dimensione prevalentemente spaziale-pittorica piuttosto che temporale-testuale.

L’information design è naturalmente anche un’arte, oltre che una scienza, (e del resto uno dei suoi massimi esperti, Edward Tufte, è stato chiamato “il Leonardo da Vinci dei dati”)  il che significa che ci saranno sempre diverse soluzioni ad uno stesso problema.

Dobbiamo solo esercitarci, e gli esempi che propone Duccio sono un ottimo punto di partenza.

Buona lettura.

j5rubfk2dm

Read Full Post »

Infografica “fluida”

Via Luca Mascaro mi sono imbattuto in un articolo sull’evoluzione dell’accesso a vari media nel tempo.

L’articolo non è interessante solo per i contenuti ma, dal punto di vista di questo blog, per la capacità di rappresentare graficamente l’evoluzione nel tempo di diverse quantità, confrontabili anche tra di loro, a “fette”.

rappresentazione grafica dell'evoluzione dell'accesso ai media nel tempo

Ogni “fetta” riesce a rappresentare in modo fluido le diverse quantità in un dato periodo storico e, allo stesso tempo, il quadro complessivo che emerge è chiarissimo.

Schema creativo di rappresentare le quanità nel tempo

Non lo trovate anche voi eccezionale?

Read Full Post »

Questo sì che è un modo nuovo di visualizzare l’andamento di variabili complesse.

Sul blog di De Biase la segnalazione (a cui sono arrivato da qui) e il link video dell’ inventore.

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 77 follower