Feeds:
Articoli
Commenti

Per chi se le fosse perse segnalo altre tre presentazioni davvero super, tra cui una dello stesso autore della famosissima “Death by powerpoint“, Alekei Kapterev, che racconta (con le slide) come quella presentazione gli abbia cambiato la vita, almeno un po’.

View more presentations from @JESSEDEE

Come sappiamo, i punti elenco sono in genere una strada assai sdrucciolevole nelle presentazioni, e dove possibile tutti consigliano una qualche forma di “trattamento” che ne mantenga lo spirito cambiandone la visualizzazione. Ne ho già scritto segnalando alcuni suggerimenti e alcune proposte.

A completare il quadro ecco oggi un’altra carrellata di alternative, proposte da Elearningcoach, ovvero

Box di testo

Icone

Fumetti

Sagome

Diagrammi

Tabelle

C’è qualche ripetizione rispetto a quanto abbiamo già pubblicato, ma vale la pena comunque segnalare la proposta nella sua interezza :-)

Il rapporto tra colore del testo e colore dello sfondo, si sa, è uno di quei terreni minati dove si consumano i peggiori errori e si subiscono i peggiori orrori nelle presentazioni. Ne ho già parlato, ovviamente, in tanti altri post e qui ribadisco solo che il migliore rapporto testo-sfondo resta, nel 99% dei casi, il nero su bianco.

Oggi voglio solo segnalarvi un piccolo tool, creato da Dave Paradi, per calcolare l’efficacia del rapporto testo-sfondo. Potete utilizzarlo quando non vi sentite sicuri delle vostre combinazioni “audaci”.

La notizia ha già più di 2 mesi, me ne rendo conto, ma vale la pena citarla ugualmente: in Svizzera è nato un partito che ha come programma l’abolizione totale di Powerpoint dalla nostra vita. Secondo il suo pazzoide fondatore, Matthias Poehm, il programma di Microsoft farebbe sprecare 110.000 milioni di Euro ogni anno in Europa.

Il partito si presenterà alle prossime elezioni del 23 ottobre e staremo a vedere che cosa succederà. Per il momento ecco il video in cui Matthias spiega le ragioni del movimento.

Matthias ha anche scritto un libro sull’argomento. Staremo a vedere come andrà a finire.

 

 

 

 

Il panorama di luoghi online dove si parla di presentazioni & affini si arricchisce; da qualche mese è infatti attivo un nuovo blog (scritto in italiano e in inglese): si tratta di Garage presentation, animato da Gianluca Testa. Il blog contiene già qualche post, qualcuno interessante. Vedremo come proseguirà: per il momento buona lettura a tutti :-)

 

Voglio segnalarvi un bel libro che è uscito recentemente: Le parole sono importanti, di Gianluca Giansante. Il libro parla della comunicazione politica e analizza lo stile comunicativo di diversi attori della politica italiana, alle prese con la necessità di costruire consenso attorno alla propria proposta e ai propri progetti politici.

Perché ve ne parlo? Perché i presupposti teorici da cui parte Gianluca per “fare le pulci” ai messaggi dei politici sono gli stessi, mutatis mutandis, da cui parte qualsiasi buon presentatori nella normale comunicazione in pubblico. In altre parole,  i criteri per misurare l’efficacia di un messaggio politico sono gli stessi con cui un buon presentatore deve fare i conti.

Il libro infatti misura la comunicazione politica di oggi sulla base di alcuni presupposti generali, ad esempio:

  • inquadrare il proprio discorso all’interno di una narrazione e più in generale di un meccanismo narrativo,ovvero una storia con eroi, antagonisti, situazioni critiche;
  • usare metafore che lavorino cognitivamente ad “illuminare” dei concetti (la metafora non è mai solo un abbellimento, quanto un potente strumento di conoscenza);
  • portare il proprio linguaggio su un terreno concreto, usando espressioni e termini che creino immagini tangibili nella testa degli interlocutori.

Sono solo alcune delle direzioni attraverso le quali misurare l’efficacia del messaggio politico. E’ sono il motivo per cui alcuni politici “funzionano” molto meglio di altri nell’attuale panorama mediatoci. Il libro è breve ma denso di riferimenti e ve lo consiglio, perché dice qualcosa a tutti su quali sono le direzioni da prendere per una buona presentazione.

Con questo consiglio di lettura vi saluto e me ne vado in ferie per qualche settimana. Fate i bravi :-)

Per chi fosse interessato a condividere esperienze, trucchi, segnalazioni sul tema delle presentazioni, vi segnalo il gruppo su Linkedin Risorse per relatori, creato da Cristina Rigutto. E’ un’ottima idea e un’ulteriore risorsa per mettere a fattor comune il lavoro di chiunque si trovi alle prese con presentazioni in qualsiasi ambito.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 77 follower