Feeds:
Articoli
Commenti

Archivio per la categoria ‘segnalazioni’

Un’altra bellissima presentazione che vale la pena di guardare e scaricare. Come al solito le forme sono più interessanti dei contenuti. Credo sia particolarmetne riuscita la trasformazione delle tabelle numeriche. FAtemi sapere

Read Full Post »

Fight the power(point)!

In questo periodo non ho il tempo neanche per respirare (lo avrete capito), ma questa bellissima presentazione ve la voglio proprio segnalare. Ci risentiamo in tempi migliori :-)

<

Read Full Post »

Dave Paradi realizza da parecchi anni una survey periodica sui fattori che disturbano maggiormente il pubblico nelle presentazioni. Ha da poco pubblicato i risultati dell’ultima edizione, e al primo posto (come nelle precedenti edizioni)  si piazza l‘abitudine di leggere le slide durante una presentazione (73,8%)

powerpoint-reading-slides

Ecco la classifica completa:

The speaker read the slides to us – 73.8%
Full sentences instead of bullet points – 51.6%
The text was so small I couldn’t read it – 48.1%
Slides hard to see because of color choice – 34.0%
Overly complex diagrams or charts – 26.0%

 

L’immagine l’ho presa da un bel blog, Terrificapresentations, che scopro solo ora.

 

Read Full Post »

Presentazioni ad alte prestazioni

Per chi se le fosse perse segnalo altre tre presentazioni davvero super, tra cui una dello stesso autore della famosissima “Death by powerpoint“, Alekei Kapterev, che racconta (con le slide) come quella presentazione gli abbia cambiato la vita, almeno un po’.

View more presentations from @JESSEDEE

Read Full Post »

La notizia ha già più di 2 mesi, me ne rendo conto, ma vale la pena citarla ugualmente: in Svizzera è nato un partito che ha come programma l’abolizione totale di Powerpoint dalla nostra vita. Secondo il suo pazzoide fondatore, Matthias Poehm, il programma di Microsoft farebbe sprecare 110.000 milioni di Euro ogni anno in Europa.

Il partito si presenterà alle prossime elezioni del 23 ottobre e staremo a vedere che cosa succederà. Per il momento ecco il video in cui Matthias spiega le ragioni del movimento.

Matthias ha anche scritto un libro sull’argomento. Staremo a vedere come andrà a finire.

 

 

 

 

Read Full Post »

Un garage per parlare di presentazioni

Il panorama di luoghi online dove si parla di presentazioni & affini si arricchisce; da qualche mese è infatti attivo un nuovo blog (scritto in italiano e in inglese): si tratta di Garage presentation, animato da Gianluca Testa. Il blog contiene già qualche post, qualcuno interessante. Vedremo come proseguirà: per il momento buona lettura a tutti :-)

 

Read Full Post »

Risorse per relatori: il gruppo

Per chi fosse interessato a condividere esperienze, trucchi, segnalazioni sul tema delle presentazioni, vi segnalo il gruppo su Linkedin Risorse per relatori, creato da Cristina Rigutto. E’ un’ottima idea e un’ulteriore risorsa per mettere a fattor comune il lavoro di chiunque si trovi alle prese con presentazioni in qualsiasi ambito.

Read Full Post »

Altre presentazioni che spaccano

su Note & point hanno un approccio laico ed equidistante: Powerpoint o Keynote non fa differenza, purché le presentazioni siano di alto livello.  E molte lo sono. Un sito tutto da vedere (e da scaricare).

 

Read Full Post »

28 presentazioni che lasciano il segno

Rifacciamoci la bocca dalla presentazione precedente con un po’ di ottimi esempi: Mike Vardy ha pubblicato un elenco di 28 presentazioni di alto livello, da cui prendere ispirazione.

Sono tutte presenti su slideshare e sono tutte davvero notevoli. Da studiare.


 

 

Read Full Post »

il buon Rick Altman è un altro dei tanti professionisti americani che si dedicano alle presentazioni efficaci, girando il Paese in lungo e in largo per portare il verbo di PPT.

Il suo sito non è un gran che, a dire il vero, ma contiene alcuni esempi di redesign di presentazioni che vale davvero la pena sfogliare.

Esempi di redesign di presentazioni

Esempi di redesign di presentazioni

Le trovate a questi tre indirizzi:

http://www.betterppt.com/consulting-services/makeovers/redesign/

http://www.betterppt.com/consulting-services/makeovers/technique/

http://www.betterppt.com/consulting-services/makeovers/message/

 

 

Read Full Post »

Il buon Vivek Singh gestisce il blog All about presentation e mette a disposizione il suo materiale e la sua esperienza nel campo. Ha pubblicato due e-book dedicato rispettivamente ai grafici e al design delle presentazioni. Sono entrambi interessanti, e scaricabili da Slideshare.

Ecco quello dedicato ai grafici:

http://www.slideshare.net/singhvivek6/14-tips-to-present-awesome-charts-2071447

E quello dedicato ai principi di design:

http://www.slideshare.net/singhvivek6/principles-of-good-presentation-design-free-e-book

Non sono nulla di stratosferico, ma contengono qualche buon esempio e molto buon senso.

Read Full Post »

Powerpoint fa schifo? Ehi, dipende da te

Vi segnalo, casomai ve la foste persa, una della tre presentazioni vincenti al Worl’d best presentation contest 2010 organizzato da Slideshare. La segnalo, oltre che per la sua indubbia qualità, per il fatto che si occupa proprio di presentazioni. In questo caso non contato tanto i 5 errori tipici che segnala (troppe informazioni, assenza di immagini, qualità orribile, confusione totale, mancanza di preparazione), quanto la grande efficacia espositiva e l’ottimo concept che riesce ad esprimere.

In particolare mi piacciono molto:

  • le freccine punteggiate che segnalano dei punti particolari sulle slide (ad esempio alla slide 13);
  • l’ottima capacità di “spegnere” il colore in alcune parti della slide per dare risalto al resto (ad esempio alla slide 14 o 27);
  • La coerenza interna del repertorio fotografico;
  • L’ottima pertinenza delle immagini rispetto al testo;
  • I colori degli sfondi.

Insomma, una presentazione tutta da studiare. Buon lavoro.

Read Full Post »

Cari lettori, mi scuso per la lunga pausa, legata alla stesura del mio ultimo libro e riprendo le pubblicazioni su questo blog (come dico sempre, questo blog rappresenta il “lato oscuro” della mia attività… :-).

Oggi voglio segnalarvi la presentazione di Alberto, uno studente che, seguendo i consigli di questo blog, ha rivisto autonomamente una sua presentazione e ha pubblicato il risultato su Slideshare.

Il risultato, al di là di alcuni aspetti certamente migliorabili, è davvero interessante e dimostra che tutte le volte che riusciamo a trasformare le buone pratiche in regole, queste diventano trasmissibili e applicabili. Da chiunque.

Credo che questo passaggio dalle pratiche alle regole, questa scomposizione di un’attività in sottoattività ciascuna con un proprio canone, sia il vero spartiacque tra l’attività del singolo e la sua trasmissione ad altri, tra la pratica concreta e la sua divulgazione. Riusciamo ad insegnare solo dopo che abbiamo praticato, riflettuto, assimilato, generalizzato, trasformato le astrazioni in linee guida. Finché non compiamo questa operazione restiamo nel campo della pratica, non del suo insegnamento.

Questo naturalmente per quanto riguarda la didattica “tradizionale”: il garzone di bottega rinascimentale, così come il partecipante a una comunità di pratica utilizza invece la partecipazione periferica legittima, ma è ovvio che non sempre questo è possibile nel mondo digitale delle relazioni a distanza.

Questo ragionamento sui canoni e la loro trasmissione chiama in causa anche un dibattito antico, ovvero il rapporto tra stile e regole, tra originalità e manierismo. Ma credo che la questione si ponga oltre un certo livello della pratica:  i fondamentali sono uguali per tutti e una slide leggibile è solo il primo passo per più audaci realizzazioni.

Bravo Alberto.

Read Full Post »

La vignetta del giorno

Ovvero: come trasformare una presentazione in un incubo.

Dilbert.com

La vignetta serve a Dave Paradi a illustrare gli ultimi risultati della sua survey sui principali fattori di disturbo nelle presentazioni.

I risultati sono questi

The speaker read the slides to us 69.2%
Text so small I couldn’t read it 48.2%
Full sentences instead of bullet points 48.0%
Slides hard to see because of color choice 33.0%
Overly complex diagrams or charts 27.9%

Ok? Vi ci ritrovate?

Read Full Post »

Su Slideshare si trovano presentazioni davvero notevoli. Questa ve la voglio segnalare perché è davvero fatta molto bene. Il tema è Linkedin e il suo uso professionale: guardate come la narrazione scorre agevolmente, grazie a immagini e testi azzeccatissimi (peraltro è anche uno slidecast). Bravi, non c’è che dire.

Read Full Post »

C’è un pazzo che ha raccolto un lunghissimo elenco di risorse sulle presentazioni e lo ha pubblicato su Scribd. Lo sforzo è davvero notevole e se siete alle prese con qualche tesi o ricerca sul tema troverete certamente più di uno spunto (Chris Anderson dice nel suo ultimo libro che è sorprendente la quantità di “completisti” che c’è al mondo).

Un grazie quindi al buon Paul Gibler

Read Full Post »

Lawrence Lessing è l’unico speaker dal quale accetto presentazioni nere con testi bianchi. Questo stile è ormai diventato famoso (anche Garr ne ha scritto qualche anno fa), anche se sappiamo che se usato male può provocare disastri.

Sample_3

Eppure in mano a Lawrence diventa efficacissimo: poche parole bianche su sfondo nero, tante immagini e una sincronizzazione perfetta tra la voce e ciò che appare sullo schermo (animazioni incluse) creano un ritmo serrato e affascinante

guardate se avete un po’ di tempo questo video tratto dalle TED conference e guardate la perfetta sicronizzazione voce-testo-immagini.

Aggiungerei: non fatelo se non siete esperti, se avete tanto testo e se non avete una presentazione perfetta al minuto-secondo.

Read Full Post »

A dire il vero non so bene chi siano questi del “Collaborative knowledge building group” ma le loro attività sembrano interessanti.

Ad ogni modo hanno pubblicato, nella sezione download, un breve tutorial da scaricare sulle presentazioni scientifiche. Tutorial che segnalo volentieri ai miei lettori (per la cronaca: sono citato anch’io). Il PDF lo scaricate da qui.

Read Full Post »

L’incubo del muro di testo

Sul suo blog Alessandra Cimatti (Alessandra è un’altra specialista di presentazioni) riporta  il caso di un recente convegno milanese; ecco quello che la telecamera ha catturato durante i lavori:

wt 1

inutile dire che esprimo tutta la mia solidarietà ai partecipanti: se questa era la zuppa è probabile che molti di loro siano stati preda di convulsioni o precipitose regressioni a traumi infantili non risolti.

Insomma, le cose sanno così: se volete presentare qualcosa a qualcuno vi dovete impegnare di più; non è sufficiente chiudere gli occhi, passare il mouse sul testo del vostro foglio word, fare il taglia e incolla selvaggio sulle slide e sperare di farla franca.

Non-fun-zio-na.

Read Full Post »

Le avventure di presentationman

Grazie ad un mio allievo del corso online che sto tenendo con Garamond (precisamente “Insegnare e apprendere con i social network“, nel quale sto curando la parte su, indovina un po’, beh, su Slideshare) sono venuto a contatto con questa pagina wiki dedicata ai presentation tools (fa parte di un wiki tutto dedicato ai nuovi strumenti didattici).

All’interno è segnalato un video davvero carino realizzato da alcuni studenti americani e tutto dedicato alle presentazioni: l’espediente narrativo è quello di immaginare un supereroe che arriva a risolvere una situazione ormai perduta.

Enjoy!

Guarda il video

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 77 follower