Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘animazioni’ Category

Se sei in aula e stai facendo fare un’esercitazione potresti volere visualizzare il tempo che passa, in modo da dare uno stop definito e permettere agli allievi di tenere traccia della timeline in tempo reale. Beh, si può fare con un trucchetto molto semplice direttamente con Powerpoint. In questo post preso da The Powerpoint blog, Troy Chollar spiega come fare.

Si tratta solo di creare due cerchi, di sovrapporli e di dare al secondo una animazione a comparsa (io ho usato “entrata a cuneo” su ppt 2003) con il tempo che vogliamo. Si creerà una fatta colorata che poco alla volta riempie il cerchi di sotto. Carino, no?

New Transitions Sample

Read Full Post »

Finalmente una ricerca empirica fa un po’ di chiarezza a proposito dell’uso delle animazioni personalizzate di Powerpoint durante una presentazione.

Come abbiamo sempre detto, infatti, le animazioni inconsulte, così come i suoni, sono unicamente dei fattori di disturbo della platea e raramente aggiungono balore alla presentazione. tuttavia io, come anche Olivia, ho sempre sostenuto che le animazioni potessero avere un ruolo cognitivo, se usate in modo saggio per fare apparire in modo progressivo degli elementi.

Ma sembra che anche questa non sia una buona strategia: secondo gli autori di una recente ricerca, gli studenti imparano meno se gli elementi appaiono poco alla volta con animazioni. In questo post, seguito da questo, Olivia racconta i dettagli della ricerca, svolto in modo piuttosto rigoroso (due gruppi di studenti a cui viene sottoposta una presentazione con e senza le animazioni, alla fine del quale viene fatto un test di apprendimento delle nozioni).

Risultati ricerca animazioni personalizzate powerpoint

Animazioni personalizzate powerpoint e apprendimento

Il risultato è abbastanza impressionante e anche controintuitivo: la stessa Olivia è restia ad accettarlo e prova a ipotizzare altre spiegazioni (ad esempio il fatto che la presentazione era continua, senza interruzioni che nel caso di una presentazione live invece aiuterebbero la comprensione progressiva).

Ecco un esempio dei due video presentati agli studenti:

Read Full Post »

Powerpoint, lo sappiamo, offre tantissime possibilità per animare la vostre presentazioni. Tutte queste possibilità sembrano una gran ricchezza, ma in realtà sono solo una grande fonte di distrazione.

Provate a guardare questa presentazione: sono necessarie tutte queste animazioni? Credo di no. Quando facciamo una presentazione le persone sono concentrate nel capire i nostri argomenti e non le nostre capriole. E le nostre animazioni dovrebbero aiutare gli ascoltatori a capire meglio e non distrarli con effetti speciali fuori luogo.

Per questo vi dò alcuni consigli

1) Animate le vostre slide solo se ne avete bisogno

2) Animate i contenuti e non il template o altri elementi di cornice

3) Usate le animazioni per spezzare le informazioni in bocconi digeribili nel tempo

4) Usate le animazioni con una funzione cognitiva (capire meglio) e non emozionale (stupire la platea)

5) Usate solo l’animazione in dissolvenza. Le altre sono tropo chiassose e non aggiungono molto

6) Pianificate attentamente le vostre animazioni immaginando il contesto nel quale verranno fruite

7) Cercate di tenere sotto controllo il loro andamento (usando l’avvio con il clic del mouse) e non lasciatele libere si scorazzare per il vostro video a piacimento

Ecco un articolo di approfondimento..

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 86 follower